• info@studiozamboni.it
  • 030 39 04 00

Abolito il Libro Unico del Lavoro telematico

  • Home / Abolito il Libro Unico del Lavoro telematico

Abolito il Libro Unico del Lavoro telematico

Il decreto legge “Disposizioni urgenti per la deburocratizzazione, la tutela della salute, le politiche attive del lavoro e altre esigenze indifferibili” contiene l’abrogazione dell’art. 15 del decreto legislativo 15 settembre 2015, n. 151. La disposizione abrogata prevedeva, infatti, che a partire dal 1° gennaio 2019 il Libro unico del lavoro avrebbe dovuto essere tenuto in modalità telematica presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, demandando ad un decreto ministeriale (ad oggi non emanato) l’individuazione delle modalità tecniche ed organizzative della tenuta. Finora, però, nulla era stato fatto proprio per la farraginosità delle procedure da attuare. Si sarebbe trattato, come più volte specificato dai Consulenti del Lavoro anche nel corso delle audizioni parlamentari che si sono svolte in questi mesi, di una ulteriore complicazione nello svolgimento degli adempimenti obbligatori in materia di lavoro, anche a seguito della difficoltà di operare il raccordo con gli altri flussi, quali Uniemens e modello 770 e con la normativa sulla riservatezza dei dati personali.