• info@studiozamboni.it
  • 030 39 04 00

Catene reali e Catene virtuali: Iqvia stima l’andamento per i prossimi 3 anni.

  • Home / Catene reali e Catene virtuali: Iqvia stima l’andamento per i prossimi 3 anni.

Catene reali e Catene virtuali: Iqvia stima l’andamento per i prossimi 3 anni.

Il settore farmaceutico è in continua evoluzione, tanto che secondo la stima di IQVIA, nel 2021 le farmacie italiane aderenti a catene reali assorbiranno quasi il 15% del mercato complessivo. Tuttavia cresceranno considerevolmente le farmacie organizzate in catene virtuali “forti”, che andranno a coprire una quota di mercato che si aggira intorno al 33%.

Iqvia fotografa con efficacia ciò di cui parlavamo nell’articolo di settimana scorsa “ Alla fine la farmacia non sarà più la stessa”. Le dinamiche delle farmacie stanno inevitabilmente cambiando e per poter competere sarà necessario fin da subito modificare le proprie strategie commerciali per rendersi il più appetibili possibili e per convincere le catene a distribuire il proprio prodotto.

Ad oggi, soprattutto in Italia la differenza tra catene reali e virtuali è ancora impalpabile, basti pensare che la loro quota di mercato non supera il 13% delle farmacie presenti sul territorio.

La svolta si avrà nel 2021 quando raggiungeranno il 36% degli esercizi ma genereranno il 48% del giro d’affari. Farmacie indipendenti e virtuali “light” (cioè dalle condizioni di affiliazione soft) raggrupperanno nel 2021 il 64% delle farmacie ma assorbiranno non più del 52% del mercato.

Fonte: Pharmacy Scanner e IQVIA